informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare magistrato a Firenze

Commenti disabilitati su Come diventare magistrato a Firenze Università

In Italia abbiamo tante belle tradizioni di cui andare fieri. Una di queste è la magistratura, da sempre attenta al bene del paese e piena di uomini coraggiosi. Abbiamo ancora negli occhi (e nel cuore) le immagini di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, non tanto quelle della loro fine quanto le molte inerenti i loro successi. Se avete voglia, per una volta, di avere un esempio di vita positivo da seguire e volete sapere come diventare magistrato a Firenze, la risposta è… Unicusano. La sua offera didattica, infatti, è unica sia da un punto di vista teorico che pratico e vi segue dal primo giorno fino al grande esame che farà di voi un vostro protettore. Tra corso di laurea in Giurisprudenza, corsi di specializzazione e corsi di preparazione all’esame di stato, ecco le tante cose da sapere tutte raccolte in questa mini-guida. Fatela vostra, così avrete modo di andare al livello successivo, quello in cui vi sarà facile approfondire ancor più il modo di fare il vostro ingresso nella Magistratura. Buona lettura.

Se volete sapere come diventare magistrato a Firenze, vi aiutiamo noi. Prima, però, tenete a mente che si tratta di una vita dura e ricca di nemici da combattere. E’ quasi una missione, una splendida missione che dovete voler perseguire. Se tutto questo non vi spaventa e, anzi, siete rimasti appasionati dal primo Di Pietro di “Mani Pulite”, non vi resta che seguire la chiamata. Come? Nell’unico modo che conosce Unicusano e cioè attraverso la formazione adeguata.

Il corso di laurea in Giurisprudenza di Unicusano

La formazione universitaria giuridica che offre la nostra realtà è un corso di cinque anni che affronta tutte le più importanti materie del caso. Avrete la giusta infarintaura per stare al livello dei vostri colleghi ma in più vi impratichirete con una tecnologia didattica di solito poco nota agli aspiranti esperti di legge.

Il metodo di studio della facoltà di Giurisprudenza di Unicusano è un mix esatto tra FAD – formazione a distanza (e quindi eLearning che gira su piattaforma) e FIP – formazione in presenza (e quindi lezioni presso uno dei due bellissimi Learning Center presenti in città).

Inoltre avrete, all’interno del piano di studi, alcune materie che vi metteranno su un piano più internazionale, quindi moderno, in modo che possiate poi puntare a superare anche i confini nostrano.

Studiare legge online a Firenze

Il vantaggio che offre Unicusano, e cioè di studiare legge online a Firenze è notevole perché si tratta di una grande città con tutti i problemi della grande città. Gli spostamenti e le difficoltà logistiche della vita tradizionale dello studente, infatti, verranno abbatuti perché sarete comodamente seduti davanti al vostro computer per seguire le lezioni.

Il risparmio della formazione a distanza lo potrete reinvestire sempre su voi stessi, per esempio puntando ad un master o almeno ad un’esperienza all’estero.

La piattaforma di eLearning di questa formazione giuridica sul web vi mette in condizione di poter usufrure dei video delle lezioni quando vorrete e senza limiti di views per una preparazione unica nel canale tradizionale.

 

I corsi di preparazione agli esami di stato

Per diventare magistrato doveter aver completato con successo i vostri studi di Giurisprudenza e poi dovrete superare anche l’esame di stato.

C’è una ragione se il nostro Ateneo oggre i corsi di preparazione a questi esami di stato: sono difficili e molto restrittivi. Si tratta d’altronde, di una professione/vocazione che non è per tutti e che richiede una disciplina personale rara.

Potrete scoprire come approcciare nel miglior modo possibile l’esame da magistrato grazie ai nostri consigli e alla formazione ad hoc che vi daremo.

 

Di cosa si occupa un magistrato

Dovreste già saperlo se siete arrivati a leggere fin qua ma, per evitarvi delusione quando sarebbe troppo tardi, eccovi la definizione di Wikipedia che fa molta luce a riguardo: “Un magistrato (dal latino magistratus) è il titolare di un ufficio pubblico (in latino magisterium). Più specificamente, il termine designa funzionari investiti delle funzioni di giudice e, in certi ordinamenti, di pubblico ministero. In Italia designa anche alcuni uffici della pubblica amministrazione”.

Il potere che avrete in mano sarà importante ma “da grandi poteri grandi responsabilità” e così starà a voi affrontare la professione tenendo a mente i grandi del passato che vi hanno preceduto.

Di cosa si occupa un magistrato, infine, è qualcosa che non può essere catturato da una definizione ma è meglio spiegato dalla Giurisprudenza che in questo paese si crea ogni giorno e che è a vostra disposizione per essere scovata, letta ed analizzata.

 

Ora su come diventare magistrato a Firenze ne sapete di più ma non sapete tutto e lo dovete capire quanto prima. Fatevi un’idea più ampia leggendo i nostri articoli che ogni giorno pubblichiamo sul blog universitario della città di Firenze. Oppure? Chiedendoci quel che volete sapere attraverso l’apposito il form informativo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali