informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come gestire il tempo nel lavoro: 5 consigli da applicare

Commenti disabilitati su Come gestire il tempo nel lavoro: 5 consigli da applicare Studiare a Firenze

Abbiamo tutti sperimentato i guai della cattiva gestione del tempo al lavoro. Ti svegli speranzoso e ottimista: non solo rispetterai tutte le scadenze, ma andrai in palestra e preparerai anche un sano pasto fatto in casa.

Però non consideri che c’è la vita a complicare le cose. Parti tardi, ti imbatti nel traffico e arrivi alla tua scrivania già frustrato dal mondo. Sedendoti finalmente per ultimare a quel progetto che hai procrastinato per settimane, ti rendi conto che hai impegni fino a mezzogiorno. Finalmente esci dall’ultima riunione e inizi a guadare le e-mail quando vieni coinvolto in una riunione con il vicepresidente. Ha una richiesta dell’ultimo minuto per te. “Dovrebbe volerci solo un’ora”, dice. Invece l’impegno si dilunga.

La buona notizia è che ci sono diversi modi per recuperare quelle ore apparentemente perse della giornata. È tutta una questione di gestione personale del tempo: gestisci il tuo tempo invece di lasciare che sia lui a gestire te. Abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per gestire al meglio la giornata sul posto di lavoro.

Inquadra come investi il tuo tempo

Se intendi ottimizzare la tua gestione personale del tempo, devi prima capire dove stai sbagliando. Prova a registrare diligentemente il tuo tempo per una settimana monitorando le tue attività quotidiane. Ciò ti aiuterà a capire quanti obiettivi puoi raggiungere giornalmente e ad identificare i momenti in cui spedi tempo in attività improduttive. 

Questo esercizio può anche aiutarti a determinare l’ora del giorno in cui sei più produttivo: in questo modo sai quando lavorare ai  progetti che richiedono la massima concentrazione e creatività.

Crea un programma giornaliero

Questo passaggio è assolutamente cruciale per imparare a gestire il tempo al lavoro.Crea giorno per giorno una lista delle attività da fare, cominciando dalle più urgenti. Compilala la sera prima di lasciare l’ufficio, in questo modo saprai esattamente da dove iniziare al mattino.

Se non puoi farlo il giorno prima, assicurati di scrivere la tua lista appena cominci la giornata lavorativi. Scoprirai che il tempo che dedichi alla creazione di un piano chiaro non è niente in confronto al tempo che perderai saltando tra le attività quando ti manca una pianificazione.

Dai priorità alle cose essenziali

Quando ti dedichi alla pianificazione ricorda che la priorità è la chiave per una gestione del tempo di successo al lavoro. Inizia eliminando le attività non necessarie, quindi identifica le tre o quattro attività più importanti ed esegui quelle per prime: in questo modo ti assicuri di completare i compiti essenziali.

Valuta la tua lista di cose da fare e assicurati di averla organizzata in base all’importanza di un’attività piuttosto che alla sua urgenza. Tendiamo a lasciare che l’urgenza domini quando dovremmo davvero concentrarci su attività che supportano i nostri obiettivi aziendali.

Quando riuscirai a capire la priorità, la tua gestione personale del tempo può raggiungere un livello completamente nuovo. Saprai dove ottimizzare il tuo tempo durante quei giorni in cui semplicemente non ci sono abbastanza ore.

Evita il multitasking

Questo è uno dei suggerimenti per la gestione del tempo più semplici da comprendere, ma può essere uno dei più difficili da seguire. Concentrati sul compito da svolgere e blocca tutte le distrazioni.

Può essere allettante il multitasking, ma rischi solo di perdere tempo e diminuire la produttività quando passi da un’attività all’altra. Allo stesso modo, non lasciarti travolgere da una lista di decine di cose da far: stressarti non ti farà avere più tempo, quindi affrontale una alla volta.

Assegna limiti di tempo

Gli elenchi di cose da fare sono fantastici e meravigliosi, ma a volte il tempo potrebbe sembrare stringente.

Per imparare a gestire il tempo senza ansie, puoi applicare la cosiddetta “tecnica del pomodoro”, una strategia che insegna che assegna ai compiti da fare un tempo di 25 minuti, intervallati da pause brevi tra un compito e l’altro e da una pausa più lunga dopo averne completato quattro. Questa tecnica bilancia un focus di attenzione con pause frequenti, riducendo la tensione mentale e mantenendo la motivazione.

In alternativa, esistono app e schemi che ti permettono di assegnare specifici blocchi di tempo alle tue attività quotidiane. Scoprirai che la tua produttività salirà alle stelle e la tua lista di cose da fare si ridurrà quando imparerai a rispettare la tua programmazione.

Impara a dire di no

Non imparerai mai a gestire il tempo al lavoro se non impari a dire di no. Solo tu sai veramente per cosa hai tempo, quindi, se devi rifiutare una richiesta per concentrarti su compiti più importanti, non esitare a farlo.

E, se intraprendi un progetto che ovviamente non sta andando da nessuna parte, non aver paura di lasciarlo andare. Invece di svolgere molte attività che producono poco o nessun valore, completa meno attività che creano più valore.

Questi suggerimenti per la gestione del tempo al lavoro possono portare la tua produttività a un livello completamente nuovo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali