informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Dieta dello studente universitario: cosa mangiare

Commenti disabilitati su Dieta dello studente universitario: cosa mangiare Studiare a Firenze

Sei alla ricerca della corretta dieta dello studente da seguire mentre prepari un esame?

Allora ti trovi nel posto giusto. In questo articolo ti suggeriremo l’alimentazione perfetta per restare in forma e tenere concentrata la memoria nei periodi più o meno intensi di studio.

Ricorda che una buona organizzazione dello studio e la cura di te stesso, certamente possono aiutarti a rendere meglio. E rendere meglio, a sua volta, facilita il percorso universitario e magari porta anche a vincere una borsa di studio. 

Sui cibi per la dieta dello studente, se ne dicono letteralmente di cotte e di crude. Tra presunti integratori per lo studio, vitamine di ogni tipo, alimenti per la concentrazione, il fosforo per la memoria, la dieta a base di ferro o il magnesio per stanchezza.

Solitamente si tende anche a fare varie distinzioni: dalla dieta studente fuori sede alla dieta per studenti sedentari. Ma proviamo a mettere ordine.

Dieta studente universitario: qual è quella giusta per te?

La verità è che probabilmente non esiste una dieta dello studente universale, buona al 100% per chiunque e per tutte le stagioni. Ecco perché vale sempre la pena di sentire il parere di un nutrizionista, in grado di stilare una dieta ad personam per te.

Ci sono però alcune regole di alimentazione che puoi tenere sempre a mente e che andrebbero rispettate da ogni studente. Andiamo a scoprirle insieme.

Alimentazione studente universitario: le regole da seguire

Una dieta energizzante, utile anche per la memoria, deve innanzitutto:

  • Essere variegata;
  • Limitare le calorie;
  • Tendere a ridurre grassi animali e zuccheri semplici;
  • Favorire i carboidrati integrali e i grassi del pesce;
  • Essere ricca di frutta e verdura, ovvero sostanze antiossidanti. Cerca di assumerne 5 porzioni al giorno.

Inoltre, dovrebbe comprendere alimenti per la concentrazione e in grado di fornire:

  1. Le vitamine e i minerali presenti prevalentemente negli alimenti vegetali;
  2. Il Betacarotene;
  3. Le vitamine A, C ed E, in grado di agire sui vasi sanguigni per migliorare la circolazione in ambito cerebrale.
  4. Vitamine del gruppo B, che aiutano il funzionamento del sistema nervoso. In particolare B3 contro l’insonnia, B5 e B6 per aiutare pelle e vista;
  5. L’Omega3 (detto anche DHA) presente nel pesce;
  6. Il Fosforo per la memoria;
  7. La colina, la lecitina e l’inositolo che stimolano la mente e aumentando i neurotrasmettitori;
  8. Il selenio e lo zinco per le proprietà antiossidanti e le capacità di difesa immunitaria;
  9. Il magnesio per la stanchezza e le vitamine per la memoria e concentrazione;
  10. Il ferro, che aiuta a concentrarsi e a reggere la fatica mentale.

Ma quali cibi deve comprendere, nel concreto, il menù per lo studente ideale? È possibile stilare una dieta settimanale studente?

Seguendo le indicazioni che ti abbiamo fornito fino a questo momento, si. Continua a leggere questo articolo e segui i nostri consigli di seguito riportati.

Colazione studente universitario: ecco come iniziare la giornata

Il buongiorno si vede, e soprattutto si costruisce, dal mattino. Una buona colazione è essenziale nella dieta dello studente universitario, perché serve a mettere in moto corpo e cervello nel modo migliore. Reggere una intensa giornata di studio non è possibile se si inizia a stomaco vuoto.

L’ideale è fare colazione con un mix di proteine, fibre, carboidrati, sali minerali e zuccheri. Ovvero i più adatti alimenti per la memoria.

Da bere, ad esempio, puoi scegliere tra:

  1. Una tazza di caffè con latte;
  2. Un bicchiere di latte intero dolcificato con il miele;
  3. Un succo di frutta o una spremuta;
  4. Uno yogurt magro da bere.

Per accompagnare questa tua prima scelta, puoi optare tra:

  1. Due o tre fette biscottate con la marmellata o con della crema spalmabile alla nocciola;
  2. Dei biscotti secchi;
  3. Una brioche;
  4. Un piccolo panino con prosciutto crudo o cotto;
  5. 30 grammi circa di cereali o muesli con fiocchi di avena;
  6. Frutta fresca.

Se ne avete il tempo, e soprattutto se la vostra giornata è iniziata molto presto, non rinunciate ad uno spuntino a metà mattinata. L’importante è che non si sostituiscano alla colazione o al pranzo. Varia il più possibile gli alimenti che ti concedi in questi break: dal classico pacchetto di crackers a qualcosa di dolce o uno snack alla frutta. Che siano piccoli momenti di pausa e di piacere.

Alimenti per la dieta dello studente: il pranzo

alimenti per concentrazioneEd eccoci al secondo pasto della giornata. La dieta dello studente universitario deve prevedere un pranzo abbastanza sostanzioso da infondere le energie fisiche e mentali necessarie per affrontare il pomeriggio sui libri. Bisogna comunque mantenere un certo equilibrio. Pranzi eccessivamente ricchi, infatti, rischiano di appesantire troppo e causare dei forti cali di attenzione.

Il pranzo deve contenere carboidrati, proteine e grassi nella giusta proporzione. L’ideale sarebbe bilanciare il pranzo con la cena. Ovvero, basare un pasto sui carboidrati e l’altro sulle proteine.

Ecco alcune idee per una dieta da studente sotto esame, durante la settimana.

  1. Pasta pomodoro con contorno a scelta;
  2. Penne o farfalle al pesto, seguite (in caso di secondo piatto) da pesce al forno con broccoli come contorno;
  3. Spaghetti al tonno, insalata di pomodoro ed eventualmente macedonia ai frutti di bosco;
  4. Risotto alla pescatora, seguito da un piatto di spinaci;
  5. Insalata di riso e peperoni alla griglia;
  6. Insalata di pasta e cavolo verde gratinato;
  7. Pollo alla cacciatora con patate e broccoli gratinati (specialmente per il sabato e la domenica, in particolare se si studia meno e si ha più tempo per riposare).

Puoi ruotare questi menù nel’arco dei sette giorni della settimana e accompagnarli tutti con una buona fetta di pane o anche un panino.

Se ne hai la possibilità, concediti una merenda pomeridiana, magari a base di frutta, pane o yogurt. Che sia però qualcosa di buono, al punto di rendere piacevole la tua pausa dallo studio e ricaricarti le batterie anche da un punto di vista emotivo. Un gelato? Perché no!

Dieta per studenti: ecco cosa mangiare a cena

A cena la dieta dello studente universitario va tarata in base agli impegni della mattina seguente. Ma in generale, che si debba sostenere un esame o semplicemente studiare, è consigliabile non appesantirsi troppo. Altrimenti si rischia di dormire male e, di conseguenza, di non essere in forma il giorno successivo.

Fai quindi in modo che la tua cena sia variegata e soddisfacente, ma anche leggera. Vanno bene i minestroni e le passate di verdura, ma anche il pesce e, magari il sabato, la pizza.

Ad esempio, ti consigliamo:

  1. Pasta con pomodoro e basilico, seguita da pollo allo spiedo e verdure a scelta. Menù tendenzialmente più adatto ad inizio settimana;
  2. Insalata di pollo, fagiolini lessi, pane;
  3. Minestra di verdure o minestrone di legumi, con aggiunta di un panino o delle patate;
  4. Un po’ di riso o di pasta (se non li hai già mangiati a pranzo). A seguire scegli tra bresaola, formaggio magro o uova o bresaola e aggiungi pure un contorno di verdura e un panino;
  5. Zuppa di legumi, scaloppine al limone, pane e verdure;
  6. Pasta con gamberetti e zucchine, pesce al forno con contorno di spinaci e patate. Menù più da tradizione domenicale.

Concediti pure un dolce se ne hai voglia. Non esagerare invece con gli alcolici, né a pranzo (soprattutto) che a cena. Ricorda piuttosto di bere molta acqua. Anche una corretta idratazione, infatti, serve ad aiutare la memoria a breve termine, le capacità motorie e quelle verbali. Inoltre, si dice che aiuti anche a comprendere meglio la matematica. Sarà vero?

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali