informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare venditore: percorso di studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare venditore: percorso di studi e possibilità Studiare a Firenze

Vuoi scoprire come diventare venditore?

Lavorare nel commercio e diventare uno dei migliori venditori di successo è il tuo sogno? Allora abbiamo una buona notizia per te: sei nel posto giusto.

In questo articolo, infatti, parleremo proprio di cosa vuol dire fare il venditore. A partire da quali sono le diverse categorie di venditori, settore per settore, e come formarsi in maniera adeguata per fare carriera in questo ambito.

Ad esempio, possiamo subito dire che un buon venditore deve mostrarsi sicuro delle sue capacità e di ciò che promuove, cercando di trasmettere altrettanta sicurezza ai suoi potenziali clienti e alle aziende per cui lavora. Sapersi muovere nel mercato, padroneggiare i mezzi di comunicazione, le “vecchie” e le nuove tecnologie: dal telefono ad internet. Inoltre deve anche essere un po’ uno psicologo, cercare di capire la mentalità e il carattere della controparte e sapersi stabilizzare sulla stessa lunghezza d’onda.

Vuoi saperne di più? Molto bene, allora non perdiamo tempo ed entriamo subito nel merito di questo appassionante argomento. Buona lettura.

LEGGI ANCHE – Come diventare perito assicurativo: studi e opportunità.

Tutto quello che devi sapere per diventare un ottimo venditore

Nei paragrafi che seguono, andremo dunque ad approfondire chi è e cosa fa un venditore. Ma soprattutto individueremo il migliore percorso di studi per acquisire le competenze necessarie per diventare una perfetta “macchina” da vendite.

Chi è e cosa fa un venditore

Come avrai capito, possono esistere diverse tipologie di venditore. E quindi altrettante risposte in merito a come diventare venditore. Per fare chiarezza, prendiamo come punto di riferimento un estratto della definizione di questa professione fornita dall’autorevole vocabolario Treccani, che inizialmente si esprime così:

«Chi vende, chi trasferisce ad altri la proprietà di un bene in un contratto di compravendita (contrapposto al compratore): le obbligazioni del venditore, il rapporto tra il venditore e l’acquirente».

La stessa fonte, inoltre, aggiunge altre due declinazioni del termine:

«Chi vende, come attività commerciale; soprattutto nell’espressione venditore ambulante, chi vende merci varie al minuto per le strade e le piazze o su altre aree pubbliche, o anche a domicilio degli acquirenti (purché la vendita non si effettui sui mercati all’ingrosso o su banchi fissi di mercati al minuto coperti, ovvero in chioschi, baracche e simili, fissati stabilmente al suolo).

Con senso più ampio, proprietario, gestore di un negozio, di una ditta di vendita».

A tali professioni di vendita, possiamo associare anche la possibilità di fare il commerciale, ovvero quella figura lavorativa autonoma che si occupa di procacciare clienti per la singola impresa o le diverse aziende per le quali lavora, al fine di vendere i loro beni o erogare i loro servizi. Per svolgere questa professione, insomma, occorre essere il miglior venditore possibile.

Fatte queste premesse, entriamo ancor più nello specifico di come diventare venditore.

Letture per venditori

La cosa migliore per diventare un buon venditore è studiare e abbinare lo studio all’esperienza sul campo. Ma se intanto vuoi avere un’infarinatura sulle più importanti tecniche di vendita, puoi leggere diversi libri interessanti che trattano questo argomento.

Ad esempio Come si diventa un venditore meraviglioso di Frank Bettger e A. Montalto. Oppure Le armi della persuasione – Come e perché si finisce col dire di sì, di Robert B. Cialdini e G. Noferi. E poi Parole per vendere: Guida tascabile per il venditore professionista di Paolo Borzacchiello, Tecniche e psicologia della venditadi René Moulinier e Carlo Rotondi, Vendere fa schifo (se non sai come farlo) di Frank Merenda, Vendita diretta e multilevel marketing di Luca Bianchi o Lead Generation e Funnel di Vendita: Compendio Strategico di Massimo Petrucci.

Ma un buon venditore deve anche tenersi aggiornato, leggendo quotidiani (soprattutto economici) e riviste di settore, per non perdersi le novità nel campo del marketing e del mercato.

Grazie a questi testi potrai farti un’idea di come diventare venditore, ma potrebbe non bastare. Scopriamo meglio perché nel prossimo paragrafo.

Come diventare commerciale o venditore: corsi di laurea attinenti

come diventare commercialeOltre ai libri segnalati nel paragrafo precedente, sul web si trovano diversi manuali su come diventare un venditore di successo in pdf. Ma per acquisire le conoscenze e tecniche di commercio necessarie è fondamentale formarsi come si deve attraverso un corso di laurea in economia o un master più vicino possibile al settore nel quale svolgi o vorresti svolgere la tua attività.

Un conto, infatti è chiedersi come diventare un buon venditore di abbigliamento, un altro può essere come diventare venditore di vino, di auto. Per non parlare di come fare il rappresentante commerciale per conto di una o più aziende.

Fortunatamente per te, in questo settore Unicusano rappresenta una vera e propria eccellenza, erogando corsi di laurea in ambito economico come il corso di Laurea triennale in Economia Aziendale e Management e la Laurea Magistrale in Scienze Economiche.

La laurea è particolarmente indicato per comprendere le basi dell’economia e delle regole del mercato, ma anche per formarsi nel supporto e nella consulenza alla clientela, in riferimento a servizi commerciali e finanziari. Mentre la magistrale si focalizza molto, tra le altre cose, anche sui processi innovativi di produzione e commercializzazione di beni, sul diritto commerciale.

Si tratta dunque di due corsi in grado di fornirti competenze in ambito aziendale, di marketing e di vendita tali da poterti rendere un venditore di successo o un’ottimo commerciale per l’azienda per cui intendi lavorare o il tuo portfolio clienti.

Master più utili per lavorare in ambito Economico Giuridico

Per specializzarsi ulteriormente in un settore specifico del commercio e delle vendite, la cosa migliore da fare è completare i tuoi studi con un master specifico e al passo con le nuove tecnologie e bisogno del mercato.

Infatti, vivendo ormai nell’era di internet, è importante ad esempio approfondire anche come diventare venditore online. Oltre che come diventare un bravo venditore telefonico o, più genericamente, come diventare commerciante.

  1. Marketing Management. Ha come obiettivo fondamentale quello di formare professionalità, altamente specializzate ed in possesso delle conoscenza sia pratiche che teoriche necessarie ad affrontare con competenza e dinamicità tutti gli aspetti legati alle problematiche gestionali e di marketing complesse, nonché di operare in modo efficace nella progettazione e attuazione dei processi di marketing;
  2. Economia e management del settore immobiliare. Il suo obiettivo è quello di formare figure professionali capaci di distinguersi con successo nel settore immobiliare. Ovvero in grado di gestire l’intermediazione nelle vendite con imprese, banche, enti finanziari vari e amministrazioni pubbliche;
  3. Finanza comportamentale. Disciplina dal forte impatto applicativo che utilizza le conoscenze derivanti dalla ricerca scientifica nell’ambito della psicologia cognitiva e delle neuroscienze, finalizzata alla comprensione del comportamento degli agenti economici. Caratteristiche che possono tornare utili soprattutto ad un commerciale o un intermediario finanziario;
  4. Economia e diritto dei mercati finanziari. Master perfetto se vuoi operare nell’ambito dell’intermediazione finanziaria e imparare a seguire le regole ed interpretare l’andamento del mercato.

Ma questi sono solo alcuni dei master previsti nella nostra grande e variegata offerta formativa. Per consultare l’elenco completo, ti consigliamo di visitare l’area didattica del portale Unicusano.it. La scelta è molto ampia, insomma, e non certo limitata a come diventare venditore di auto, giusto per fare un esempio tra i più classici.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali