informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film commoventi da vedere: 10 pellicole imperdibili

Commenti disabilitati su Film commoventi da vedere: 10 pellicole imperdibili Studiare a Firenze

Ami il cinema e le storie strappalacrime e per questo sei alla ricerca dei più bei film commoventi da vedere? Allora sei decisamente nel posto giusto.

In questo articolo, infatti, stileremo per te un elenco film romantici e pellicole ricche di frasi d’amore che fanno piangere e storie commoventi con sfumature di empatia tristezza se non drammaticità.

Perché le persone sensibili, dalla lacrime facile e non solo, possono immedesimarsi nell’extraterrestre E.T. così come nel cerbiatto Bambi o in Rose Dewitt Bukater e Jack Dawson, protagonisti di Titanic. Quindi dai film e le serie TV ufo o ai cartoni sentimentali, fino ai film tristi e ai grandi colossal romantici e drammatici.

Non vedi l’ora di conoscere le pellicole che abbiamo scelto per la nostra top ten? Allora non perdiamo tempo e andiamo subito a scoprirle una per una.

Film strappalacrime romantici e non solo: top 10 film di sempre

Nei prossimi paragrafi, andremo dunque a conoscere meglio alcuni tra i più bei film commoventi da vedere assolutamente almeno una volta nella vita. Dai grandi classici ai film strappalacrime recenti. Fatte queste premesse, non rimane che augurarti buona lettura e, speriamo presto, anche buona visione.

Bambi: la vita di un capriolo

Il nostro viaggio tra i film commoventi da vedere inizia nel 1942, con uno dei lungometraggi Disney più belli di sempre. Bambi è un cerbiatto, ma nel corso della storia cresce fino a diventare Grande Principe della foresta. Non mancheranno momenti difficili e commoventi. Primo fra tutti la morte dell’amorevole madre, uccisa da un cacciatore. Una vicenda che rende la storia di Bambi uno dei film drammatici da vedere assolutamente, seppur per bambini.

Incompreso: vita col figlio

Ecco uno dei più bei film commoventi da vedere made in Italy. Una pietra miliare del cinema del nostra Paese.

Pellicola del 1966, diretta da Luigi Comencini e ispirata dal romanzo omonimo di Florence Montgomery, racconta la storia del console britannico a Firenze Duncombe. Il funzionario è un uomo vedovo con due figli:

  1. Andrea, di 8 anni, che il padre trascura e tratta come una persona adulta;
  2. Milo, di 4 anni, malato.

Per riuscire a gestire la famiglia, Duncombe decide di assumere un’austera governante. Come andrà la convivenza con la donna? Riuscirà Andrea a conquistare le attenzioni del padre e Milo a risolvere i suoi problemi? Guarda il film per scoprirlo. Ma ricorda di preparare i fazzoletti per asciugare i lacrimoni.

L’ultima neve di primavera

Altro grande classico tra i film commoventi da vedere di produzione italiana. Uscito nel 1973 sotto la direzione dal regista Raimondo Del Balzo.

Narra la storia di Roberto, avvocato di successo anch’egli rimasto vedovo. L’uomo ha un figlio preadolescente di nome Luca, ma non è essendo in grado di prendersene cura, essendo sempre impegnato con il suo lavoro, lo iscrive ad un collegio.

In questa struttura, dalla quale il piccolo esce soltanto per le vacanze, Luca soffre e sente ancor di più la mancanza della madre. Ed è proprio durante una di quelle rare uscite, durante il periodo pasquale che il bambino conosce Veronica, la nuova compagna del padre che farà fatica ad accettare. Riuscirà la donna a conquistare l’affetto e la fiducia di Luca?

E.T. l’extra – terrestre: telefono casa

Tutti conoscono la commovente storia dell’amicizia tra il piccolo Elliott e l’alieno E.T. portata sul grande schermo da Steven Spielberg nel 1982.

Quest’ultimo è stato dimenticato sul nostro pianeta da un’astronave da alcuni botanici alieni, ripartiti in fretta e furia dopo aver prelevato alcuni campioni di vegetazione, braccati da alcuni agenti governativi.

Un’amicizia minacciata dalla paura degli umani verso lo sconosciuto esserino alieno. Senza dimenticare il desiderio di quest’ultimo di contattare i suoi simili per ritornare a casa. Da qui la mitica frase “E.T. Telefono Casa”, pronunciata proprio dall’extraterrestre.

Intrecci ed emozioni che rendono questo uno dei migliori film sentimentali legati all’amicizia, al senso di appartenenza e alla diversità.

Ghost: amare oltre la vita e la morte

Film decisamente commovente del 1990 diretto da Jerry Zucker.

Prima di essere ucciso da un rapinatore, Sam aveva promesso alla sua amata Molly che l’avrebbe amata e protetta per sempre. E così sarà. perché nonostante l’anima di Sam venga richiamata da Dio nei regno dei cieli, egli rifiuta di accedervi subito perché incapace di abbandonare Molly. Il suo fantasma rimane quindi sulla terra, tentando di mettersi in contatto con la sua amata e di vendicare la sua morte.

Uno dei film romantici più profondi di sempre, diretto da Jerry Zucker nel 1990 e interpretato da un cast di eccezione. Tra gli attori protagonisti, infatti, troviamo tre mostri sacri del cinema internazionale:

  1. Patrick Swayze, nei panni di Sam Wheat;
  2. Demi Moore, che interpreta Molly Jensen;
  3. Whoopi Goldberg, la sensitiva Oda Mae Brown.

Una pellicola di grande successo, gratificata con tre nomination e due premi Oscar. Un film da piangere tanto.

Titanic: un amore che sopravvive alla tragedia

Tutt’oggi uno dei film commoventi da vedere che hanno ottenuto il maggior numero di incassi nella storia, nonché nomination (14) e vittorie (11) agli Oscar.

Titanic è un colossal storico e drammatico del 1997 frutto del genio di James Cameron. La trama è incentrata sulla storia d’amore, che sboccia durante il tragico viaggio inaugurale della nave RMS Titanic, avvenuto nell’aprile del 1912, tra lo squattrinato artista Jack Dawson e la giovanissima Rose Dewitt Bukater.

I due fanno parte di ranghi e classi sociali molto differenti, ma il loro amore sarà più forte di tutto. Anche della tragedia causata dallo scontro del Titanic con un iceberg.

I passi dell’amore: dal romanzo al cinema

film sentimentaliUn altro tra i film commoventi da vedere assolutamente è i Passi dell’Amore, adattamento cinematografico del romanzo dello scrittore americano Nicholas Sparks, pubblicato in Italia nel 1999.

Il film, diretto da Adam Shankman, è invece uscito nelle sale a stelle e strisce nel 2002. Al centro della storia la relazione di amicizia e amore tra Jamie e Landon. Lei è una ragazza orfana di madre, malata di leucemia e piena di fede verso Dio. Lui è uo spirito ribelle provato dalla separazione dei suoi.

Il miglio verde: miracolo al penitenziario di Cold Mountain

Ambientato durante durante la grande depressione, nel vecchio carcere del sud degli Stati Uniti, Il miglio verde è un film commovente da vedere tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King del 1996.

Diretto da Frank Darabont e uscito nelle sale nel 1999, racconta la storia di Edgecomb, un uomo che lavorava al penitenziario di Cold Muniain e si occupava di quattro assassini che attendevano di essere giustiziati attraverso l’utilizzo della sedia elettrica. Per arrivare ad essa, bisognava percorrere un corridoio rivestito di linoleum verde. Da qui il titolo della storia.

La vita di Edgecomb cambia quando incontra John Coffey, un gigante di colore condannato a morte per l’omicidio di due sorelline di nove anni, ma dal carattere semplice e ingenuo. Sarà davvero colpevole? E quali segreti nasconde? Il finale sarà una sorpresa davvero commovente e miracolosa.

A time for dancing: se ci credi tutto è possibile

Un film commovente da vedere assolutamente, anche perché ispirato ad una storia vera e tratto dall’omonimo romanzo di Davida Wills Hurwin.

La pellicola, uscita nelle sale nel 2000, racconta la storia di Jules, una giovane ballerina prodigio alla quale la sorte le riserva un destino inaspettatamente tragico. Prima di partecipare ad un importante concorso, necessario per poter realizzare il suo sogno di accedere alla prestigiosa Juilliard School di New York, infatti, le viene diagnosticato un tumore incurabile.

Di una straordinaria emotività anche la colonna sonora, in particolare grazie al brano Dancing, della cantante italiana Elisa.

Amami se hai coraggio: Jeux d’enfants

E per concludere la nostra top ten dei film commoventi da vedere, ecco una delle storie strappalacrime meno banali e più intense di sempre. Al centro della trama il legame di amicizia e amore tra Julien Janvier e Sophie Kowalsky.

Lui ha un rapporto difficoltoso con il padre e perde la madre da piccolo, lei ha origini polacche e una famiglia disastrata. Insieme sfidano la vita prendendola come un gioco fin da bambini, alzandone sempre più la posta e la pericolosità durante la loro crescita. Sfide e ragazzate che da adulti sfondano sempre più il limite dell’assurdo, condizionando le loro esistenze, ma anche consentendogli di riprendere il filo ogni qual volta i due si dividono o vengono separati dal corso della vita.

Il finale, seppur nella sua tragicità, è paradossalmente uno dei più romantici della storia del cinema. Un colpo di scena scioccante, l’ultima sfida che unirà per sempre Julien e Sophie.

E con questo si conclude la nostra guida ai film commoventi da vedere. Non ci rimane che augurarti buona visione.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali