informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Libri sulla seconda guerra mondiale: la nostra top ten

Commenti disabilitati su Libri sulla seconda guerra mondiale: la nostra top ten Studiare a Firenze

Sei uno studioso o un appassionato di storia e stai cercando libri sulla seconda guerra mondiale?

Allora sei nel posto giusto.

In questo articolo, infatti, ti indicheremo i migliori saggi consigliati per approfondire la materia, utili se hai bisogno ad esempio di scrivere un testo argomentativo o un tema sulla seconda guerra mondiale.

Ma non solo: concederemo ampio spazio anche ai romanzi sulla guerra più appassionanti e coinvolgenti. Quelli in grado di raccontare la storia da punti di vista e fronti differenti, focalizzando l’attenzione su un’analisi introspettiva dei personaggi talmente sorprendente che in alcuni casi ti sembrerà di leggere delle vere e proprie riviste di psicologia.

Senza dimenticare i libri sulla seconda guerra mondiale per ragazzi. Insomma l’offerta è variegata e risponde alle esigenze di tutti.

Storie affascinanti e saggi da leggere ovunque e in qualsiasi momento della giornata: dopo un bel pranzo in una delle trattorie a Firenze, durante una pausa dallo studio o dalla tua start up innovativa. Fino a letto, prima di dormire.

Curioso di conoscere i migliori romanzi seconda guerra mondiale? Allora allaccia bene le cinture, partiamo subito per questo viaggio nel tempo.

Libri guerra: quali leggere e dove trovarli

romanzi sulla guerraMolti sono i libri sulla seconda guerra mondiale pdf acquistabili online in versione ebook, oppure reperibili in libreria nella maniera più classica e tradizionale. Ne abbiamo selezionato e recensito per te dieci, divisi in due categorie. Scopri quali nei paragrafi successivi e la piccola anticipazione finale che ti abbiamo riservato. Buona lettura.

La seconda guerra mondiale in Europa e non solo: libri storici da leggere

Ecco i primi 7 libri sulla seconda guerra mondiale:

  1. La grande storia della seconda guerra mondiale. Dall’aggressione tedesca della Polonia alla resa del Giappone. Questo il focus sul quale si concentra lo storico anglosassone Martin Gilbren per ricostruire minuziosamente e giorno per giorno la tragedia della 2a guerra mondiale.  Svelando i retroscena politici e diplomatici, l’orrore dei campi di sterminio, le operazioni militari e di spionaggio;
  2. Storia militare della seconda guerra mondiale. Un illustre studioso di strategia militare spiega tattiche e strategie messe in campo da vincitori e vinti. Lui è B.H. Liddell Hart e la sua opera rappresenta un monumentale saggio storico.
  3. La seconda guerra mondiale una breve storia. Norman Stone ripercorre l’incubo peggiore vissuto dal mondo nell’età contemporanea e sulle implicazioni che ci ha lasciato in eredità che ancora oggi ci perseguitano;
  4. Il Diario di Anna Frank. Uno dei testi più noti e importanti tra quelli che raccontano il dramma della 2 guerra mondiale. Si tratta della raccolta degli scritti della giovanissima ragazza ebrea, nata in Germania nel 1929, rifugiatasi ad Amsterdam insieme alla famiglia per tentare di sfuggire alle persecuzioni naziste;
  5. Militia. Il suo titolo originale è Le anime che bruciano. Si tratta di una sorta di diario intimo scritto direttamente dal fronte da Leon Degrelle, politico belga fondatore del rexismo, movimento nazionalista cattolico e fascista. Un libello storico-politico, ma che racconta soprattutto emozioni e sofferenze umane in un contesto così drammatico;
  6. Il sangue dei vinti. Uno dei saggi storici da leggere per comprendere cosa c’era dell’altra parte della barricata. Scritto da Giampaolo Pansa, denuncia le esecuzioni sommarie avvenute in Italia ben oltre fine della guerra;
  7. L’ultimo federale. Memorie di Vincenzo Costa, ufficiale degli alpini nella seconda guerra mondiale. Fu l’ultimo federale della RSI a Milano. Dopo il 25 aprile fu condannato ad alcuni anni di detenzione.

Romanzi sulla seconda guerra mondiale

Ma tra i migliori libri sulla seconda guerra mondiale, ci sono anche dei veri e propri romanzi. Eccone tre:

  1. Una questione privata. Romanzo di Beppe Fenoglio incentrato sulla guerra partigiana negli anni finali del secondo conflitto mondiale. Il protagonista è Milton, giovane partigiano delle truppe badogliane, innamorato di una bella ragazza sfollata da Alba di nome Fulvia. Con la guerra in pieno svolgimento, Milton torna nei luoghi dove era solito passare le serata con la sua amata. Lì apprende di una relazione tra il suo compagno partigiano Giorgio e la stessa Fulvia. E così si lancia alla ricerca dell’amico per scoprire la verità;
  2. Bastardi senza gloria. Libro (ma anche film) di denuncia contro la guerra e il Nazismo, scritto da Quentin Tarantino. Racconta di un gruppo di guerriglieri ebrei condannati all’esecuzione e di una ragazza, anch’essa ebrea e sopravvissuta allo sterminio, che pianificano separatamente tra loro un attentato contro il gerarca nazista Joseph Goebbels, presente a Parigi per la presentazione di un film di propaganda. La versione cinematografica annovera nel cast attori del calibro di Brad Pitt, Mike Myers, Til Schweiger, Eli Roth, Sylverster Groth, Christoph Waltz, Diane Kruger, Melanie Laurent e altri. Inoltre la composizione della colonna sonora ha visto il coinvolgimento del maestro Ennio Morricone;
  3. Le uova del drago. Chiudiamo la categoria romanzi seconda guerra mondiale con questo libro di Pietrangelo Buttafuoco. Ispirato alla vera e intricatissima storia di Eughenia Lenbach, giovane e bella soldatessa molto vicina ad Adolf Hitler, che la sceglie personalmente come spia presso un ufficio commerciale al porto di New York. È lei che fornisce le segnalazioni che consentono ai sottomarini tedeschi di affondare le navi nemiche nell’Atlantico. Fin quando viene scoperta e si sposta in Sicilia, lanciandosi col paracadute sui monti delle Madonie nel 1943, a ridosso dello sbarco degli Alleati.

Citazioni sulla seconda guerra mondiale

Hai scelto da quali libri sulla seconda guerra mondiale iniziare? Nell’attesa ti lasciamo un altro regalo: ecco alcune tra le migliori citazioni che troverai all’interno di essi.

  1. “C’è negli uomini un impulso alla distruzione, alla strage, all’assassinio, alla furia, e fino a quando tutta l’umanità, senza eccezioni, non avrà subíto una grande metamorfosi, la guerra imperverserà” (Diario di Anna Franck);
  2. “Ah, quante cose mi vengono in mente di sera quando sono sola, o durante il giorno quando debbo sopportare certa gente che mi disgusta o che interpreta male tutte le mie intenzioni! Perciò finisco sempre col ritornare al mio diario, è il mio punto di partenza e il mio punto di arrivo, perché Kitty è sempre paziente; le prometterò che nonostante tutto continuerò a fare la mia strada e a inghiottire le mie lacrime” (Diario Anna Frank);
  3. “Il secolo non sprofonda per mancanza di supporto materiale. L’universo non è mai stato così ricco, colmo di tanto benessere, grazie a una industrializzazione di tale efficacia produttiva. Non vi sono state mai tante risorse, né tanti beni disponibili. È il cuore dell’uomo, solo lui, ad essere in stato fallimentare. È per mancanza di amore, è per mancanza di fede e capacità di donarsi, che il mondo stesso si abbatte sotto i colpi che lo assassinano” (Militia);
  4. “Se hai sentito parlare di noi sai che il nostro lavoro non è fare prigionieri, ma uccidere i nazisti. E gli affari vanno a meraviglia”. (Bastardi senza gloria);
  5. “Tu non devi sapere niente, solo che io ti amo. Io invece debbo sapere, solo se io ho la tua anima. Ti sto pensando, anche ora, anche in queste condizioni sto pensando a te. Lo sai che se cesso di pensarti, tu muori, istantaneamente? Ma non temere, io non cesserò mai di pensarti” (Una questione privata).

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali